Affrontare le proprie  paure

 Gli oggetti fobici

fobie

La Fobia è una paura immotivata o esagerata di oggetti, animali, persone o situazioni, che porta a tenaci comportamenti di evitamento dell’'oggetto fobico'. Alcuni esempi? La Claustrofobia (paura degli spazi chiusi), l’Agorafobia (paura degli spazi aperti), l’ Aracnofobia (paura dei ragni), la Xenofobia (paura del diverso), ecc.. ed altre meno note come l’Aicmofobia (paura degli oggetti appuntiti).

Alla base delle Fobie ci sono dei conflitti che dall’inconscio suscitano angoscia nella persona. Essa tende a 'spostare' su cose esterne a sé (i ragni, il diverso, ecc..) questa angoscia, in modo da non prendere contatto con i contenuti inconsci percepiti come più dolorosi.

La persona si rende conto dell’irrazionalità della Fobia, ma non può fare a meno di mettere in atto i comportamenti di evitamento e certe situazioni fobiche possono portare anche all’auto-isolamento dell’individuo. L’intervento dello specialista può evitare le forme estreme: il superamento delle fobie è spesso sorprendente per il soggetto che vede la sua vita rinascere in un senso di libertà personale.

Share by: